Arrivato a Napoli con un giorno di anticipo per un convegno su nuovi applicativi tecnologici per la Match Analysis mi sono diretto a Castelvolturno, headquarter del Napoli Calcio dove ho potuto abbracciare tanti amici. Il primo che mi ha accolto alla reception del nuovissimo e funzionale Centro Sportivo e Direzionale della società partenopea è stato il coordinatore settore scouting Marco Zunino che mi ha spiegato la sua filosofia di lavoro e l’organizzazione che ha introdotto nel Napoli Calcio dal 2010 per la ricerca dei giocatori. Analisi che si basa su un suo personale archivio che arricchisce da anni popolato da oltre 50.ooo profili.

Bacconi alla scrivania di lavoro di Marco Zunino

Bacconi alla scrivania di lavoro di Marco Zunino

Ho poi potuto salutare e confrontarmi a lungo con Walter Mazzarri. Col mister è sempre affascinante parlare di tattica, è un amante dello studio analitico delle situazioni di gioco e uno dei pochi tecnici in grado di adattare la sua idea di gioco alle caratteristiche dell’avversario senza snaturarla. Ci siamo confrontati anche su alcune mie considerazione fatte alla Domenica Sportiva sulle prestazioni della squadra ripromettendoci di approfondire il confronto. Mi fa veramente piacere avere come amico un professionista di questo livello con cui potermi confrontare apertamente.

Insieme a Walter ho salutato il suo stretto collaboratore Beppe Santoro e, soprattutto, il direttore sportivo Riccardo Bigon con cui, si può dire, conoscendoci da tantissimi anni, siamo praticamente cresciuti professionalmente in parallelo.

Infine ho chiuso la visita incontrando  il direttore marketing del Napoli Alessandro Formisano per valutare alcuni progetti di interesse comune. Non ho potuto salutare il mio ex allievo, ai tempi di Brescia, Giampaolo Saurini, oggi allenatore della Primavera azzurra, perchè impegnato in trasferta a Torino, dove staserà giocherà, allo Juventus Stadium, contro i pari età di Marco Baroni.

Insomma un gran bel pomeriggio che mi ha rafforzato nell’idea che il Napoli sia veramente una gran bella realtà del calcio italiano che si è strutturata per rimanere ai vertici per molti anni ancora.