In un’intervista rilasciata ieri sera al TG1 con chiarezza, sincerità e grande dignità Roberto Baggio ha annunciato di lasciare la presidenza del Settore Tecnico di Coverciano per non essere riuscito a realizzare il grande sogno di riportare in alto il calcio italiano attraverso un progetto di formazione capillare sul territorio.

La mia amarezza in queste ore è grande quanto la sua e quella del suo manager e amico Vittorio Petrone. Lo studio di fattibilità “Rinnovare il futuro” consegnato ad Abete il 21 dicembre 2011 è rimasto lettera morta come ha spiegato benissimo Roberto nell’intervista di ieri.

Vedi l’intervista (min. 32’30”)

Voglio in questo momento ringraziare tutte le persone che per più di un anno si sono dedicate con competenza e determinazione ad aiutare Baggio a scrivere quel libro mostrato con fierezza in televisione. Sarebbe complicato elencarle tutte. Ci tengo a dire però a dire che quella è la parte migliore del calcio!

Da quell’esperienza è nata la Pisa Soccer School, l’unico risultato concreto di quell’immenso lavoro. Da qui vogliamo ripartire portando nelle società dilettantistiche quelle idee, quei valori e quelle metodologie.