Il Catania si salva a Novara, soffrendo nel finale,  dopo aver dominato nella prima mezz’ora grazie ad un assetto tattico inedito.

Montella ha proposto infatti un 3-5-2 molto aperto, predisposto alla costruzione da dietro coi difensori e con 5 centrocampisti pronti ad appoggiare l’azione offensiva.

In particolare è piaciuta la posizione di Lodi come metodista, posizionato davanti alla difesa per dare qualità al possesso palla. Un esperimento riuscito!