Robi Baggio parla ai giovani col cuore al Festival di Sanremo. Una lettera d’intenti letta a tutti i bambini del mondo su quella che sarà la sua missione nei prossimi anni.

vedi il video

Ah suonatori di piffero,

di tamburello, di viola

state un po’ zitti se vola

con penne o piume di zeffiro
nella stravagante spola

da un piede all’altro, nel vivido

organizzarsi del brivido

fra la tomaia e la suola
sezionando come un raggio

(sì, laser più che persona)

l’area non più di rigore
a distrarci dall’orrore

che senza colpa impersona

l’imponderabile Baggio.

di Giovanni Raboni