Una delle basi concettuali della match analysis è l’analisi degli spazi: a punti, a linee, ad aree. La disfatta del Sassuolo parte proprio da qui, da una collocazion in campo del poligono che non tiene conto delle caratteristiche dell’avversario.
Nell’immagine dall’alto si vede la squadra di Di Francesco al momento del lancio su Nagatomo, troppo alta.Mazzarri aveva studiato questo modo di coprire il campo del Sassuolo e aveva preparato una strategia adeguata,tanto banale quanto efficace: scavalcamento del poligono emiliano lanciando sulla corsa i giocatori che arrivano da dietro.
Per ottenere questi risultanti servono dei pre-requiisti che si possono creare già nei bambini, ad esempio, lavorando sulla rappresentazione mentale delle figure geometriche con semplici giochi a tema.
Anche di questo si parlerà al corso di Calcio 4D che partirà mercoledì a Torino. L’attualità sportiva entra nel percorso di studio rendendo ogni esperienza didattica con Adriano Bacconi e il suo staff di collaboratori unica e coinvolgente, multimediale e interattiva, teorica ma anche estremamente pratica. Vedere per credere… e per capire.