Il grafico relativo ai tiri in porta nelle sei partite giocate quest’anno da Cavani e Lavezzi in campionato (entrambi ne hanno saltata una) è impressionante… in negativo.

Entrambe le linee tendono a zero, down raggiunto nell’ultima gara di Cagliari. L’attaccante uruguaiano aveva messo a segno un buon inizio con 7 tiri nei primi due incontri per poi scendere alla media di un tiro in porta a partita tenuta fino alla settimana scorsa.

Ancora peggio ha fatto il compagno di reparto argentino che, partito con la media di un tiro nello specchio a partita, non centra il bersaglio da 3 turni!

Consideriamo anche che entrambi hanno un ritmo di corsa troppo basso per gli standard di un attaccante. L’80% circa dei loro spostamenti avvengono a bassa velocità e solo il 10% ad alta intensità.

Questo calo atletico può spiegare in qualche modo lo scarso rendimento in quanto a capacità realizzativa. Sarà necessario un intervento mirato di Mazzarri per riabilitare i suoi attaccanti sin da mercoledì prossimo contro l’Udinese se il Napoli non vorrà puntare solo al pareggio come obiettivo massimo.