Il derby ha cambiato il senso del campionato biancazzurro. Una squadra che era apparsa timida e insicura nelle prime uscite stagionali sembra improvvisamente aver trovato una grande consapevolezza del proprio valore e delle proprie potenzialità.

La vittoria in rimonta contro la Roma ha risolto molte delle preoccupazione serpeggianti anche nella tifoseria e ridato serenità a Eddy Reja. Di tutto questo ne ha tratto beneficio la squadra se, nonostante alcune assenze importanti, a Bologna è riuscita a fare la partita perfetta.

Una prima mezz’ora all’assalto del fortino bolognese e poi un’ora di saggia gestione del vantaggio coi palleggiatori Matuzalem e Ledesma a menare le danze.

Mi è sembrato proprio questa capacità di leggere, e interpretare correttamente, i diversi momenti della partita l’aspetto chiave della maturità psicologica e tattica della Lazio. Le qualità tecniche sono fuori discussione. A questo punto serve sono continuità per inserirsi nel lotto delle favorite.