Per la prima volta la Lega Calcio, sulla scia di quanto accade da anni in Premiere League o in Bundesliga valorizza le statistiche ufficiali, installando in tutti gli stadi di Serie A, dalla prossima stagione, un sistema di tracking.
Questa tecnologia consentirà di avere in tempo reale le coordinate spaziali di tutti i giocatori in campo e, quindi, poter elaborare e fornire ai media e ai club stessi molte informazione sulla prestazione atletica e tecnico/tattica dei giocatori e delle squadre.

Screen Shot 2015-05-23 at 18.25.36

L’appalto della Lega Calcio è stato vinto dall’americana Sport VU che già copriva gli eventi di UEFA e FIFA con il sistema STATS e che recentemente aveva fatto shopping in Europa acquisendo Prozone, il maggior competitor internazionale.
Proprio domenica scorsa l’Inter si è resa protagonista, sotto la supervisione di Adriano Bacconi, di organizzare in occasione di Inter-Juventus il tracking-test, invitando 4 aziende di settore a rilevare coi loro apparati tecnologici i dati dell’incontro per poterli poi comparare. Oltre a Prozone hanno aderito all’iniziativa, la russa InStat, la turca Sentìo e SICS, l’unica azienda italiana ad aver investito in questi strumenti di analisi.