JUVE RADAR PERFORMANCE 6

La Juventus fa la solita partita fatta di abnegazione e collettivo. La concentrazione da parte di tutti è sempre massimale (7,5), ma l’intensità non è la stessa di sempre (5,5). Per la prima volta si sono visti alcuni giocatori molto lontani dalla loro condizione fisica ottimale (5).

DIFESA – DE CEGLIE RADAR PERFORMANCE 6,4

Trova posto in squadra grazie al ritorno al 433. Il terzino dimostra di avere gamba forza (7) e buona intensità (6,5). Ne viene fuori una prestazione più che sufficiente anche se non eccezionale dal punto di vista qualitativo (6).

De Ceglie Radar Performance 6,4

 

CENTROCAMPO – PIRLO RADAR PERFORMANCE 6,5

Il Siena predispone una gabbia con quattro giocatori, quindi la sua prestazione è meno continua del solito (Intensità 5,5). Ma la fiducia dei compagni che lo cercano sempre (Empatia 7), visione di gioco e capacità balistica (Qualità 7), e l’attenzione costante sul match (Concentrazione 7), lo fanno essere comunque il miglior centrocampista juventino.

Pirlo Radar Performance 6,5

ATTACCO – MATRI RADAR PERFORMANCE 6,3

Conte ruota molti attaccanti e più sistemi di gioco. Alla fine il più affidabile è ancora una volta Matri anche se manca di precisione nelle finalizzazione (Qualità 6), è sempre attento e incisivo negli spostamenti in area (Forza 6). Buona l’applicazione (Concentrazione 6,5).

Matri Radar Performance 6,3