ROMA RADAR PERFORMANCE 5

Dopo aver inibito le fonti di gioco di Juve e Napoli il Siena si concede il tris con la Roma. Luis Enrique non sa trovare soluzioni valide quando la squadra avversaria è più veloce (Intensità 4) e più coesa (Empatia 6). Se a questo aggiungiamo le solite frittate difensive (Concentrazione 4) e le gambe molli di molti giocatori (Forza 5), il quadro è completo… e il poligono del radar giallorosso deformato.

Roma Radar Performance 5

DIFESA – HEINZE RADAR PERFORMANCE 6

Nell’odissea giallorossa è l’unico difensore che non perde la bussola (Concentrazione 6). Ha forza nelle gambe (6,5) e personalità (Empatia 6). Non basta a tenere in piedi la baracca.

Heinze Radar Performance 6

CENTROCAMPO – PJANIC RADAR PERFORMANCE 5,7

Difficile trovare un migliore in un reparto completamente irretito nella ragnatela predisposta da Sannino. Il meno peggio forse è Pjanic che ha più classe (Qualità 6) degli altri, ma manca anche lui di concentrazione (5) e intensità (5,5).

Pjanic Radar Performance 5,7

ATTACCO – LAMELA RADAR PERFORMANCE 6

Parte come punta al fianco di Borini e cerca lo spunto individuale (Qualità 6), poi Luis Enrique lo piazza trequartista al posto di Totti e lui cerca di verticalizzare su Osvaldo e Borini (Empatia 6). Quando entra Bojan retrocede a metà campo e velocizza il possesso palla (Concentrazione 6). L’unico che si salva là davanti.

 

Lamela Radar Performance 6