Molta la curiosità delle scelte che avrebbero fatto i due allenatori. Ebbene Guardiola ha schierato un Barca sperimentale con due centrocampisti in difesa, un ragazzino (Thiago Alcantara) a metà campo, Messi ala destra e Fabregas centravanti.

Più tosto il Milan che mette giù l’undici migliore e gioca con grande carica agonistica. Allegri decide di non rinunciare ad attaccare. blocca 3 giocatori sulla linea difensiva del Barca e l’andamento della gara (purtroppo non il risultato) lo premia. Ha lasciato molte palle-gol ai blaugrana ma ne ha anche creata alcune chiarissime.

Adriano Bacconi nella lunga serata televisiva pre e post partita ha analizzato  tutti gli aspetti della gara insieme a Giampiero Gasperini.