MILAN RADAR PERFORMANCE 7,2

La vittoria contro la Roma tiene alto l’umore in casa Milan (Empatia 7) che col rientro di Boateng, ritrova forza (7) e qualità (7). Il Milan riesce durante i 90′ a fare anche delle prove tecniche di Champions provando nel primo tempo a ostruire le linee di passaggio del possesso giallorosso occupando la metà campo avversaria (Concentrazione 6,5) e nelle ripresa provando lo schema classico dei lanci a scavalcare rinunciando ad aggredire senza forzare i ritmi della gara (Intensità 6). Strategie che rivedremo mercoledì.

Milan Radar Performance 6,7

DIFESA – BONERA RADAR PERFORMANCE 7,1

Ancora una grande prestazione del difensore bresciano che parte terzino per poi essere ancora dirottato al centro per l’infortunio a T. Silva. L’applicazione è totale in entrambi i ruoli (Concentrazione 7) anche se nel mezzo dà il meglio di sè (Qualità 7). La condizione è ottimale e si vede negli 1 contro 1 (Forza 7).

Bonera Radar Performance 7,1

CENTROCAMPO – MUNTARI RADAR PERFORMANCE 7

Si conferma il centrocampista più in forma del Milan (Forza 7,5). Gioca con personalità (Empatia 7) e grande continuità (Intensità 7). Sempre attento e pronto a sfruttare i limiti della Roma in fase difensiva (Concentrazione 7). E’ il coniglio nel cilindro trovato da Allegri nel girone di ritorno.

Muntari Radar Performance 7

ATTACCO – IBRAHIMOVIC RADAR PERFORMANCE 6,3

Non il solito Ibra, meno convinto e aggressivo del solito (Concentrazione 6), sbaglia molti appoggi e perde spesso i duelli individuali (Qualità 6), anche l’intesa coi compagni ne risente (Empatia 6). Si salva, e di conseguenza salva la squadra, con il suo strapotere fisico (Forza 7,5) che gli permette di trovare comunque la zampata vincente.

Ibrahimovic Radar Performance 6,3