La grande classe di Ibrahimovic e Cassano al servizio della squadra. Attaccanti che sono più rifinitori che finalizzatori hanno ormai il compito principale di aprire i varchi per il compagni che arrivano da dietro.

La prima idea è allargarsi per creare varchi interni a Boateng, Aquilani e chi più ne ha più ne metta (vedi palo dell’ex romanista) Il secondo è venire incontro centralmente (almeno uno dei due attaccanti) e far spazio sulla fascia ai terzini (vedi gol di Ibrahimovic).

Meccanismi che sembrano pagare contro squadre abbastanza intimorite e forse un pò sprovvedute, come è accaduto nelle ultime due gare con Palermo e Bate, ma che merita almeno qualche conferma contro avversari più tosti.