Dallo Sporting Club di Desio allo Stadio Meazza di Milano passano solo una manciata di chilometri. Una forma di telepatia deve essere scattata nella testa di kakà che ha realizzato il suo gol numero 100 col Milan nel più classico dei “3 contro 3”. Uno sincronia migliore con il primo campionato italiano di FUNino che si stava disputando nel monzese non poteva esserci.

I bambini nel celebre gioco a 4 porte portato in Italia da Horst Wein imparano a sviluppare una strategia di gioco per isolare il “2 contro 1” prima l’ “1 contro 0” poi, proprio come hanno fatto Emanuelson e Kakà contro l’Atalanta.

Quando si parla di portare la prestazione d’elite con tutto il suo regime percettivo nel modello formativo e, quindi, nei giochi semplificati, si parla proprio di questo.

Lo ha spiegato in poche parola anche Adriano Bacconi a 90° minuto dove aver visto i bambini a Desio la mattina e il gol dell’asso brasiliano il pomeriggio.

funinotorneo (Ilgiorno)

kaka2