Da allenatore e preparatore altetico ho iniziato ad utilizzare strumenti multimediali negli anni 90 per preparare le partite e rendere più consapevoli i giocatori, per cui non mi stupisce che anche i videogiocatori di  FIFA Interactive World Cup migliorino le proprie competenze tattiche andando avanti nella loro esperienza ludica.

Penso che questo torneo di calcio virtuale, che ha raggiunto ormai un milione di iscritti nel mondo, allarghi la cultura calcistica dal punto di vista terminologico e concettuale. Me ne accorgo partecipando alle trasmissioni sportive. Mentre quando feci la Domenica Sportiva 10 anni fa ero visto come un alieno oggi l’unico che stenta ancora a capirmi è Gene Gnocchi, mentre mi arrivano decine di messaggio di tifosi che approfondiscono le stesse tematiche affrontate da me con competenza e passione.