L’ultima mia tappa alpina è Folgaria, dove è in ritiro il mister del Livorno Davide Nicola, un allenatore nuovo con tante idee e molti convincimenti. La sua filosofia si può racchiudere in una frase che urla forte e chiara ai suoi giocatori durante l’allenamento mattutino, tutto incentrato sulla tattica di squadra: “devo vedere io mentre gioco!“, sotteso che quello che “io” è il suo giocatore  che deve trovare la soluzione migliore tra quelle possibili.

L’obiettivo di Nicola è quindi quello di dare più opzioni di scelta (lui le chiama idee) durante le diversi fasi del gioco e lasciare la libertà al singolo di adattarsi con una certa discrezionalità al contesto situazionale.

Un esempio? Esercitazioni sui falli laterali, fase difensiva. Quanto deve stringere il quinto opposto? Dipende dal posizionamento e dai movimenti degli attaccanti avversari. Nicola offre due-tre varianti e il giocatore (in questo caso Gemiti) deve leggere la situazione e trovare la collocazione ideale.

Un altro esempio? Due giocatori a fine allenamento fanno dei lanci lunghi, classico lavoro di tecnica a coppie. Nicola interviene e impone ai giocatori di pensare. Dandogli 3 opzioni: hai spazio? apriti col corpo e fai un controllo orientato per attaccare lo spazio; vedi arrivare l’avversario? proteggi la palla e scarica dietro; sei pressato e rischi di farti anticipare? vai incontro alla palla e preparati al rinvio immediato di testa o di piede. I due giocatori provano le 3 varianti, facendo tecnica (lancio e controllo) in un regime percettivo-situazionale.

Il collaboratore tecnico di Nicola e docente di Calcio 4D Manuele Cacicia con Adriano Bacconi

Il collaboratore tecnico di Nicola e docente di Calcio 4D Manuele Cacicia con Adriano Bacconi

Il mister ha un bel tono di voce, la squadra lo segue. E’ aperto e disponibile, pronto a confrontarsi e ad intercettare proposte migliorative. Come quella della società di arricchire il suo staff con un nuovo collaboratore tecnico, Manuele Cacicia. Ex Empoli, approdato a Livorno come responsabile della Scuola Calcio ma ora anche prezioso componente dello staff di Nicola per la sua capacità di inventarsi esercitazione tecnico/tattiche. Cacicia è anche docente per l’area motorio-tecnica ai corsi Calcio 4D e ha già tenuto lezioni in aula e sul campo a Cagliari, Sassari e Pisa. Un profilo interessante da molti punti di vista.

afa

Il Livorno posizionato col 5-3-2 si allena sul recupero palla e la successiva verticalizzazione