Stasera a Bergamo si affrontano in amichevole l’Atalanta di Edy Reja e lo Shakhtar di Mircea Lucescu. Vederli insieme sarà per me emozionante. Decollai, infatti, dal punto di vista professionale con il tecnico rumeno con cui feci la mia prima esperienza in serie A con il Pisa nella stagione 1990-91. Insieme andammo al Brescia l’anno successivo, insieme crescemmo come staff e come idee. Realizzammo un nuovo modo di giocare e anche un nuovo metodo di allenare basato anche sulle scoperte informatiche.
Furono per me anni intensi, bellissimi, a cui seguirono stagioni più serene, sempre a Brescia, con l’allenatore friulano. Con Reja ho ricordi legati alle serate passate nella mia casa-laboratorio a studiare calcio, a preparare allenamenti e partita, ma anche a parlare della vita di tutti i giorni con le moglie ed i figli. Rapporti umani forti. Rapporti che mi porterò dentro per tutta la vita. Un grande abbraccio allora di cuore ai due “allenatori più vecchi del Continente”!