Il 21 giugno 1987 Adriano Bacconi era in curva dello Stadio Zini, a tifare Pisa, Giancarlo Finardi era sulla panchina della Cremonese (entrò nel finale). Vinse il Pisa di Piovanelli conquistando una storica promozione in serie A (i grigiorossi, a cui sarebbe bastato un pareggio, perderanno poi lo spareggio e la grande occasione).

Adriano Bacconi con mister Beppe Scienza all’intero della Cittadella dello Sport “G. Arvedi”

A distanza di tanti anni l’attuale Presidente della PSS e il direttore tecnico dell’US Cremonese 1903 si sono ritrovati insieme sul luogo del delitto a ricordare quel giorno mitico o sciagurato… a secondo dei punti di vista.

L’occasione dell’incontro è nato grazie a Fulvio Marchetto, Presidente dell’Ospidaletto allenato proprio da Bacconi nel 1999. Stima e amicizia nata sui campi di calcio. E’ stato Marchetto a far conoscere alla Cremonese il progetto pisano e fargli venire voglia di capire se quell’esperienza potrebbe essere utili ad una società che da qualche anno investe molto nel Settore Giovanile, in pratica dal 2007 quando è iniziò l’era del Cavalier Giovanni Arvedi. E’ stato lui a volere l’attuale Cittadella dello Sport che infatti prende il suo nome. Un complesso direzionale composto di campi sintetici regolari, altrettanti in erba, spogliatoi, uffici, refettorio e aule didattiche per tutte le esigenze della Prima Squadra e del Settore Giovanile.

 

Bacconi nella mattinata ha visitato le strutture e si è brevemente confrontato con lo staff tecnico della Prima Squadra, tra cui il mister Beppe Scienza e il team manager Davide Possanzini.

Cordiale il pranzo al ristorante La Postumia dove si sono aggregati il Presidente Maurizio Calcinoni e il coordinatore del Settore Giovanile Guerrino Ghia. Un incontro cordiale dove sono state gettate le basi di una futura collaborazione.

Foto ricordo al ristorante Postumia col Presidente Calcinoni insieme a Bacconi e al cuoco del locale che propone cucina tipica cremonese

Nel pomeriggio Adriano Bacconi nella sala stampa ha fatto una presentazione multimediale ai responsabili del Settore Giovanile della Cremonese illustrando le linee guida della PSS e le possibili sinergie. Tra gli allenatori presenti anche Marco Recaldini, che guida i Giovanissimi B dei grigiorossi e che aveva lavorato due anni con Bacconi quando era ammistratore delegato della DigitalSoccer (attuale Panini Digital).